Home page

Indice


7.0 Precisione statica in condizioni ottimali.

Queste prove sono fatte in condizioni di buona luminosità ambiente e di soggetto con contrast. Le prove di funzionamento al limite, come luminosità e contrasto sono inserite nei capitoli 8.n.

7.1 Stabilità del sistema.

La variabilità intrinseca del sistema incide su tutte le misure.
Parlo di sistema in quanto, usando la macchina dell’Autofocus, abbiamo anche quella del sensore d’immagine, dove ±1 pixel, non è sempre trascurabile
È, quindi, la prima cosa da valutare e andrebbe misurata su tutti i soggetti e tutte le cond sia al limite, ma io l’ho fatto, finora, solo in condizioni di luce e contrasto buoni. Layout della prova.

Utilizzata la scala inclinata e il soggetto verticale.Per non modificare le condizioni di scatto, quando si cambia l’immagine, il supporto è fissato con due robusti morsetti e tutti i cambi d’inquadratura sono fatti spostando l’immagine e tenendo fissi sia la fotocamera sia il supporto.
Obiettivo . 50 mm f/1,4 Sigma
Immagine . 1; Punto 1; 0°
Distanza . 1,50 m
Illuminazione Soggetto 12 EV
Diaframma . 1/1,4
Misura . . Mediante Scala Inclinata





I quattro grafici di Figura 7.2 sono il risultato di sei scatti effettuati senza muovere nulla:
Due con l’obiettivo già a fuoco.
Due partendo dalla distanza minima (fondo corsa).
Due partendo da infinito (fondo corsa).

La scala verticale rappresenta il contrasto delle linee della scala inclinata in unità arbitrarie.
Conclusione: La stabilità dell’autofocus è ottima. Il picco massimo del contrasto cade sulla medesima distanza (- 4 cm) in tutti i sei grafici. La variabilità nell’intensità è quella normale che si ha facendo le misure con la fotocamera. Da qui in avanti, la stabilità dell’Autofocus la possiamo tranquillamente trascurare.
Nota 7.1.1) Esiste una piccola eccezione. Continuando a premere il pulsante di scatto a metà, quindi con il soggetto già a fuoco, la fotocamera (preciso la mia) alcune volte, muove il fuoco di un pelo.

Osservando la scala delle distanze sull’obiettivo e stimando a occhio la variazione, direi un po’ meno dello 0,5% della distanza, meno di 5 mm su 1 m. Per distanze grandi, data la scala, una stima simile è impossibile.

7.2 Influenza del Soggetto.

Domande: Il soggetto fotografato influenza la precisione dell’Autofocus? Se sì, di quanto?

È la classica domanda che ammette solo una risposta positiva.
Se si trova un soggetto che influenza la precisione dell’autofocus, la risposta è un SI sicuro ma, quando non si trova un soggetto che la influenza, il NO non è altrettanto sicuro perché provare tutti i soggetti, è fuori delle capacità umane e la possibilità che ne esista uno che la influenzi non si può escludere con assoluta
certezza.

Lasciando, però, ai filosofi i concetti universali, e limitandoci alle cose pratiche di tutti i giorni, queste quattro immagini dovrebbero essere sufficientemente rappresentative dei casi reali.
Naturalmente, dopo le prove del capitolo 6.4, ho escluso dai soggetti in prova, le figure geometriche con particolari fini, regolari e ripetitivi.



Note generali sul test:

- I quadratini rossi indicano l’area coperta dalla serigrafia dell’autofocus centrale (ho usato sempre, e solo, quello.)
- Non ho verificato che una linea del soggetto corrisponda a una singola riga (o colonna) del sensore senza il coinvolgimento di nessun pixel appartenente a una riga (o colonna) adiacente.
Questo non è un parametro che si possa definire trascurabile con certezza.
Non conoscendo gli algoritmi dell’AF non si può escludere che un singolo pixel su una riga, o colonna, adiacente sia decisivo.
- Ho eseguito le prove con il rapporto di riproduzione sempre fisso a 1:20 (50mm=100 cm; 100mm=2,0m; 400mm=8,0m).

Descrizione dei punti di test.

Punto 1. Un singolo bordo verticale ampio tutta l’area inquadrata dal sensore AF.
Punto 2. Presenza contemporanea di due bordi. Una prima prova con i bordi orizzontali e verticali, come in figura 7.2.1, e una seconda prova con i bordi inclinati a 45°. Priva, quindi, sia di linee orizzontali sia verticali.
Linee cui, secondo le White Papers, i sensori dell’AF sono sensibili.
Punto 3. Un singolo bordo orizzontale ampio tutta l’area inquadrata dal sensore AF.
Punto 4. Una singola linea, abbastanza ampia da non originare problemi di risoluzione, inquadrata sia orizzontalmente sia verticalmente.
Punto 5. Molte linee sottili, al pelo della risoluzione dell’obiettivo. Attenzione però. Il pacchetto delle linee è più stretto dell’area inquadrata dal sensore AF e questo può influenzare il comportamento. Inquadratura sia orizzontale sia verticale.
Punto 6. Come il 5 ma con metà linee/mm.
Punto 7. Immagine molto variegata, l’arte islamica era specialista nelle tassellature. Inquadratura solo orizzontale perché la varietà della tassellatura è indipendente dall’angolo.
Questo è il grafico del Test.



A seconda del soggetto, la mia vecchia 5Dmk 0 (Firmware nella prima versione) mette a fuoco su punti a distanze differenti. Ritenevo la cosa possibilissima, anzi, diciamo pure certa, ma le differenze si sono rivelate molto più grandi di quello che mi attendevo e separate in due gruppi. Con obiettivi molto luminosi si arriva ai limiti della profondità di campo (anni fa era prassi comune considerare OK un Autofocus quando rientrava nei limiti della profondità di campo). Scoprire che la geometria del soggetto influenza la precisione dell’AF di una tal entità, è stata, per me, una sorpresa e ancora non né sono del tutto persuaso.
Siccome non ci credevo, ho ripetuto la prova con tre modi, e due obiettivi diversi, controllando e ricontrollando tutto più volte, ma ho ottenuto, all’incirca, i medesimi risultati . Questo non esclude, naturalmente, che abbia commesso qualche errore.

Il Primo gruppo è costituito dai punti 1, 2, 3 (nella posizione in figura 1) e dai punti 4, 5, 6 in posizione verticale.
Il secondo gruppo è costituito dal punto 2 inclinato di 45°, dai punti 4, 5, 6 in posizione orizzontale e dal punto 7.

All’interno di ogni gruppo la differenza è piccola (circa 1 cm), tra i due gruppi è, invece consistente (circa 3÷4 cm) ai limiti della profondità di campo per un obiettivo molto luminoso (f/1,4).
Spostandosi attorno all’incrocio dei quadrati, piccoli spostamenti si notano anche osservando la scala della distanza sull’obiettivo. Sia con il 50 mm f/1,4 Sigma che con il 100 mm f/2,8 Macro Canon (con il 50 mm f/1,8 Canon, mancando la scala è impossibile sapere cosa succede).
Probabilmente è un comportamento d’epoca. In otto anni gli algoritmi dell’AF sono stati sicuramente migliorati e le nuove fotocamere si comporteranno senz’altro meglio.7.3 Influenza dell’Obiettivo.

Io in realtà non ho controllato l’effettiva influenza dell’obiettivo, cosa che sul Web è data per scontata, ma ho piuttosto ho esteso il Test sull’influenza del soggetto evidenziando il comportamento di diversi obiettivi su alcuni Target.

Un controllo serio dell’influenza dell’obiettivo, del resto, è impossibile a livello casalingo. Non sapendo cosa influisce, né se realmente lo fa, per un controllo serio è necessario avere a disposizione tutte le ottiche che si trovano nel magazzino di un grosso distributore internazionale ON-Line, e forse non bastano. Non è fattibile neppure il più modesto controllo di un’ottica che si dice vada male, perché, anche in questo caso, è necessario avere, sia l’obiettivo incriminato, sia un suo gemello accreditato di un buon funzionamento.
Per avere un’idea di cosa occorrerebbe controllare allego una piccola, e per nulla esaustiva, lista di parametri che potrebbero influenzare l’Autofocus. Ho fatto precedere ogni punto da un numero che, secondo le mie opinioni tutte da confermare, indica l’importanza per l’Autofocus a contrasto d’immagine.

(1) = Importante.
(2) = Poco Importante, forse indistinguibile dal nullo.
(3) = Incognito, sia in assoluto, sia perché dipende da troppi fattori.
(4) = Secondo me una leggenda.
(5) = Dipende dalla combinazione obiettivo/soggetto.
- (1) Luminosità Massima.
Determina la profondità di campo e, quindi, il contrasto disponibile per l’Autofocus.
- (2) Contrasto dell’Obiettivo.
Obiettivi con parametri identici possono avere contrasti diversi e questo può causare piccole differenze.
- (3) Focale.
- (1) Distanza di ripresa.
Cambia la profondità di campo e, con la messa a fuoco interna, anche la focale.
- (1, 3) Protocollo di comunicazione.
- (3) Diametro della pupilla d’uscita. Può essere importante per gli Autofocus a correlazione di fase.
- (2) Glare. Diminuiscono il contrasto.
- (3) Velocità. Se lento, l’azione può essere interrotta prima che il fuoco sia raggiunto.
- (2) Aberrazioni. Diminuiscono il contrasto.
- (3) Distorsione. Sul sensore AF possono finire punti diversi.
- (4) Costruttore.
- (5) Flare. Si sovrappongono all’immagine e possono dare errori anche gravi.
- (5) Immagine con particolari eccessivamente minuti.

Questo Test è, invece, maggiormente un corollario all’influenza del soggetto.
Come ho già detto, questo Test l’ho rifatto tre volte con procedure differenti e obiettivi diversi.
Descrivo qui cosa ho trovato di diverso tra i miei obiettivi.

50 mm f/1,8 Canon

L’immagine di prova e l’A1 (immagine 1, punti 1, 2, 3 di figura 7.2.1) perché è un’immagine dove si ha una variazione elevata. L’obiettivo è il 50 mm f/1,8 Canon, uguale come focale, e simile come luminosità, ma originale Canon. Usando due obiettivi, quasi identici per focale e luminosità, ma uno originale e l’altro no, si prova quella che è l’evidente differenza tra obiettivi originali e di terzi, il protocollo di comunicazione.
Protocollo che la Canon, come tutti, ritiene di sua proprietà personale.
La figura 7.3.1 sono i quattro plot dell’intensità estratti con Iris e in Figura 7.3.2 il contrasto estratto con Excel.





Il comportamento è uguale a quello del 50mm Sigma (Figura 7.2.2). Il grafico è più regolare solo perché sono stato maggiormente attento nella raccolta dei dati.
Con tutti e due i 50 mm luminosi, l’AF della mia vecchia 5D (con la taratura attuale) si comporta bene con soggetti, chiamiamoli naturali. Si comporta, invece, male con linee sottili verticali e bordi singoli orizzontali o verticali. Di questo sono, adesso, abbastanza confidente ma, per essere totalmente confidente che questo sia il comportamento reale, aspetto una prova fatta da altri.

100 mm f/2,8 (mk 0) Canon.

Prova con un obiettivo diverso, sia come focale sia, soprattutto, come luminosità f/2,8 invece di f/1,4 (2 stop in meno) cosa che influisce sul contrasto del sensore AF.
L’immagine è l’A6 (Immagine 3; Punto 5; di figura 7.2.1) che forniva, anche lei, un’evidente differenza tra la posizione verticale e orizzontale delle linee.
La distanza di ripresa l’ho spostata a 2 m per conservare il rapporto di riproduzione (e con lui si conserverebbe anche la profondità di campo se il diaframma fosse lo stesso, cosa che non è perché passa
da 1,4 a 2,8. Essendo un confronto tra due ottiche molto diverse come caratteristiche, e non una misura assoluta, ho scattato solo a 80 linee/mm (Punto 5) e saltato le 40 linee/mm (Punto 6). Grafico di Iris e andamento del contrasto.





Con le linee disposte in orizzontale il Front-Focus, originato probabilmente dalla taratura, è proporzionalmente il medesimo del 50 mm f/1,4. Passando alle linee verticali il fuoco si sposta in avanti, qualitativamente allo stesso modo, ma quantitativamente molto meno. 2 cm su 2 m, molto meno del 50 mm f/1,4 dove era 3,5 cm su un metro. Se questo dipende dalla diversa luminosità, come penso, o dalla diversa focale, per ora non sono in grado di dirlo. Vedremo più avanti.

400 mm f/5,6 Canon.

Stessa immagine ma un obiettivo di due stop ancora meno luminoso e con il quale i sensori orizzontali non funzionano (figura 5.0.4).





Il fuoco con le linee orizzontali è sempre lo stesso. Quello con le linee verticali, invece, ora si è spostato da un front focus a un back focus (molto piccolo).
Apparentemente il punto di AF arretra a mano a mano che la luminosità dell’obiettivo diminuisce.
Che, però, sia funzione della luminosità e non, invece, della focale, della distanza o di qualcosa d’altro, è una mia ipotesi ancora da confermare.

Precisione di tre obiettivi f/2,8 totalmente diversi.

Obiettivi in prova . . 16-35, mk II, @ 35 mm.
100 macro mk 0.
70-200, mk 0, @ 200 mm.
Luminosità . . . 11 EV.
Rapporto di riproduzione . 1:10.
Target . . . . Immagine A3.

Non ho provato il 16-35 @ 16 mm perché la prospettiva sotto cui è vista la scala inclinata è ingestibile e il 70-200 @ 70 mm perché la distanza minima di messa a fuoco è 1,4 m, quindi un rapporto massimo 1:20.
I grafici della scala inclinata. In rosso la posizione del Target (punto teorico di messa a fuoco).



Questo è l’andamento del contrasto estratto con Excel.



Nonostante siano tre obiettivi completamente diversi, il grafico ha il medesimo andamento. La mia opinione che la luminosità sia la principale (forse l’unica) differenza tra diversi obiettivi nei riguardi dell’Autofocus si rafforza.

7.4 Conclusioni sulla precisione.

La precisione dell’autofocus (della mia 5D mk0) dipende dal soggetto inquadrato molto più di quello che pensavo.
Questa dipendenza è abbastanza ampia da rendere difficile parlare di precisione senza un riferimento al soggetto fotografato e alla luminosità dell’obiettivo utilizzato.

La mia macchina è tarata in modo che con soggetti, che possiamo chiamare naturali perché contengono un’elevata varietà di forme, mette a fuoco con un front focus di circa un terzo della profondità di campo degli obiettivi molto luminosi (f/1,4). A parer mio, questa è una buona precisione ed è congruente con l’abituale taratura delle fotocamere (capitolo § 3.4), ma può essere insoddisfacente per altri. Non si può, invece, dire lo stesso di alcuni disegni geometrici.

Le linee ripetitive causano errori di lettura a causa dei battimenti con le linee di pixel del sensore. È estremamente probabile, diciamo pure certo, che causino problemi anche di messa a fuoco. Analoghi problemi si hanno con quadratini ripetitivi.
Anche soggetti geometrici grossolani causano piccole deviazioni dal punto corretto. In particolare la mia 5D mk0 presenta una certa debolezza, con le linee verticali.

Con obiettivi luminosi (f/1,4) e focali medie siamo al limite della profondità di campo. Con obiettivi meno luminosi, e di focale più lunga, la precisione migliora. Migliora in cm e, quindi, ancor di più se espressa in termini di profondità di campo.
Questo può causare inconvenienti pratici? Non lo so, ma potrebbe arrecare qualche nocumento alle foto di architettura fatte con il diaframma completamente aperto.

Qualcuno scatta foto di architettura a f/1,4?
Si! È possibilissimo. La fotografia permette la massima libertà d’espressione e il fuoco selettivo è una libertà d’espressione non indifferente, ma chi fa una cosa del genere:
- O è un completo parvenu, e in questo caso non otterrà niente di buono, indipendentemente
dall’Autofocus.
- O agisce per uno scopo preciso. In questo caso sa cosa vuole ottenere e non ha nessun problema perché ogni sua azione è diretta verso un determinato, conscio, risultato finale.
- O gli piace semplicemente lamentarsi e questa è una buona occasione per farlo. 


  • Giulia
  • Autore: Robyric74
  • Categoria: Ritratti
  • Visite: 6
  • 15 Settembre 2020 - 15:11
  • margherita
  • Autore: Paolo Marzola
  • Categoria: Flora
  • Visite: 2
  • 12 Settembre 2020 - 16:55
  • l'intruso
  • Autore: JACK64
  • Categoria: Generica
  • Visite: 5
  • 09 Settembre 2020 - 09:40
  • Cucù!
  • Autore: giemme75
  • Categoria: Natura - Paesaggi
  • Visite: 6
  • 06 Settembre 2020 - 16:13
  • Libellula
  • Autore: gloster1974
  • Categoria: Macro
  • Visite: 8
  • 06 Settembre 2020 - 15:59
  • Giovane Gallinella
  • Autore: gloster1974
  • Categoria: Avifauna
  • Visite: 3
  • 06 Settembre 2020 - 15:58
  • Lago di Cingoli
  • Autore: corsa46
  • Categoria: Natura - Paesaggi
  • Visite: 15
  • 28 Agosto 2020 - 10:32
  • **Retrò....**
  • Autore: sunangels
  • Categoria: Ritratti
  • Visite: 32
  • 21 Agosto 2020 - 21:31
  • quattro amici al bar
  • Autore: JACK64
  • Categoria: Generica
  • Visite: 8
  • 20 Agosto 2020 - 17:47
  • Giulia
  • Autore: Robyric74
  • Categoria: Ritratti
  • Visite: 6
  • 15 Settembre 2020 - 15:11
  • margherita
  • Autore: Paolo Marzola
  • Categoria: Flora
  • Visite: 2
  • 12 Settembre 2020 - 16:55
  • l'intruso
  • Autore: JACK64
  • Categoria: Generica
  • Visite: 5
  • 09 Settembre 2020 - 09:40
  • Cucù!
  • Autore: giemme75
  • Categoria: Natura - Paesaggi
  • Visite: 6
  • 06 Settembre 2020 - 16:13
  • Libellula
  • Autore: gloster1974
  • Categoria: Macro
  • Visite: 8
  • 06 Settembre 2020 - 15:59
  • Giovane Gallinella
  • Autore: gloster1974
  • Categoria: Avifauna
  • Visite: 3
  • 06 Settembre 2020 - 15:58
  • Lago di Cingoli
  • Autore: corsa46
  • Categoria: Natura - Paesaggi
  • Visite: 15
  • 28 Agosto 2020 - 10:32
  • **Retrò....**
  • Autore: sunangels
  • Categoria: Ritratti
  • Visite: 32
  • 21 Agosto 2020 - 21:31
  • quattro amici al bar
  • Autore: JACK64
  • Categoria: Generica
  • Visite: 8
  • 20 Agosto 2020 - 17:47
  • World Trade Center NYC
  • Autore: archigiu
  • Categoria: BN e Monocromatiche
  • Visite: 394
  • Voto: 4.62 (1 Voto) 
  • 21 Novembre 2019 - 10:59
  • ** Mariano **
  • Autore: sunangels
  • Categoria: Ritratti
  • Visite: 220
  • Voto: 4.69 (2 Voti) 
  • 21 Ottobre 2019 - 20:03
  • British buldog
  • Autore: ilbaro
  • Categoria: Street
  • Visite: 149
  • Voto: 4.31 (2 Voti) 
  • 14 Dicembre 2019 - 19:30
  • Carolina
  • Autore: kevin75
  • Categoria: Glamour
  • Visite: 148
  • Voto: Nessun Voto 
  • 04 Marzo 2020 - 00:16
  • bald eagle
  • Autore: Valerio Ferraro
  • Categoria: Avifauna
  • Visite: 128
  • Voto: 4.44 (5 Voti) 
  • 03 Febbraio 2020 - 20:50
  • Scaramucce tra ghiandaie
  • Autore: sarax
  • Categoria: Avifauna
  • Visite: 117
  • Voto: 4.68 (5 Voti) 
  • 20 Maggio 2020 - 10:50
  • Country girl
  • Autore: kevin75
  • Categoria: Ritratti
  • Visite: 98
  • Voto: Nessun Voto 
  • 02 Marzo 2020 - 02:10
  • L'abbraccio
  • Autore: Robyric74
  • Categoria: Generica
  • Visite: 93
  • Voto: 4.42 (3 Voti) 
  • 26 Ottobre 2019 - 14:10
  • Sorge la Luna
  • Autore: ilio78
  • Categoria: Astrofotografia
  • Visite: 92
  • Voto: 4.50 (2 Voti) 
  • 01 Marzo 2020 - 21:59
  • Piana di Castelluccio
  • Autore: riccardo67
  • Categoria: Natura - Paesaggi
  • Visite: 83
  • Voto: 4.74 (3 Voti) 
  • 09 Luglio 2020 - 17:38
  • Scaramucce tra ghiandaie
  • Autore: sarax
  • Categoria: Avifauna
  • Visite: 117
  • Voto: 4.68 (5 Voti) 
  • 20 Maggio 2020 - 10:50
  • Commenti: 6
  • Surf
  • Autore: Robyric74
  • Categoria: Generica
  • Visite: 76
  • Voto: 4.31 (2 Voti) 
  • 09 Agosto 2020 - 11:43
  • Commenti: 4
  • Giulia
  • Autore: Robyric74
  • Categoria: BN e Monocromatiche
  • Visite: 68
  • Voto: 4.69 (2 Voti) 
  • 13 Maggio 2020 - 16:37
  • Commenti: 3
  • Piana di Castelluccio
  • Autore: riccardo67
  • Categoria: Natura - Paesaggi
  • Visite: 83
  • Voto: 4.74 (3 Voti) 
  • 09 Luglio 2020 - 17:38
  • Commenti: 3
  • Tarabusino in pesca
  • Autore: C.Pedriali
  • Categoria: Avifauna
  • Visite: 71
  • Voto: 4.64 (4 Voti) 
  • 08 Giugno 2020 - 22:15
  • Commenti: 3
  • World Trade Center NYC
  • Autore: archigiu
  • Categoria: BN e Monocromatiche
  • Visite: 394
  • Voto: 4.62 (1 Voto) 
  • 21 Novembre 2019 - 10:59
  • Commenti: 2
  • Sorge la Luna
  • Autore: ilio78
  • Categoria: Astrofotografia
  • Visite: 92
  • Voto: 4.50 (2 Voti) 
  • 01 Marzo 2020 - 21:59
  • Commenti: 2
  • Autore: Lookaloopy
  • Categoria: Ritratti
  • Visite: 21
  • Voto: 4.62 (1 Voto) 
  • 03 Giugno 2020 - 13:12
  • Commenti: 2
  • British buldog
  • Autore: ilbaro
  • Categoria: Street
  • Visite: 149
  • Voto: 4.31 (2 Voti) 
  • 14 Dicembre 2019 - 19:30
  • Commenti: 2
  • L' attesa
  • Autore: oliviaviola
  • Categoria: Street
  • Visite: 58
  • Voto: 4.69 (2 Voti) 
  • 18 Aprile 2020 - 23:30
  • Commenti: 2
  • Scaramucce tra ghiandaie
  • Autore: sarax
  • Categoria: Avifauna
  • Visite: 117
  • Voto: 4.68 (5 Voti) 
  • 20 Maggio 2020 - 10:50
  • bald eagle
  • Autore: Valerio Ferraro
  • Categoria: Avifauna
  • Visite: 128
  • Voto: 4.44 (5 Voti) 
  • 03 Febbraio 2020 - 20:50
  • Tarabusino in pesca
  • Autore: C.Pedriali
  • Categoria: Avifauna
  • Visite: 71
  • Voto: 4.64 (4 Voti) 
  • 08 Giugno 2020 - 22:15
  • Piana di Castelluccio
  • Autore: riccardo67
  • Categoria: Natura - Paesaggi
  • Visite: 83
  • Voto: 4.74 (3 Voti) 
  • 09 Luglio 2020 - 17:38
  • L'abbraccio
  • Autore: Robyric74
  • Categoria: Generica
  • Visite: 93
  • Voto: 4.42 (3 Voti) 
  • 26 Ottobre 2019 - 14:10
  • Giulia
  • Autore: Robyric74
  • Categoria: BN e Monocromatiche
  • Visite: 68
  • Voto: 4.69 (2 Voti) 
  • 13 Maggio 2020 - 16:37
  • L' attesa
  • Autore: oliviaviola
  • Categoria: Street
  • Visite: 58
  • Voto: 4.69 (2 Voti) 
  • 18 Aprile 2020 - 23:30
  • ** Mariano **
  • Autore: sunangels
  • Categoria: Ritratti
  • Visite: 220
  • Voto: 4.69 (2 Voti) 
  • 21 Ottobre 2019 - 20:03
  • Sorge la Luna
  • Autore: ilio78
  • Categoria: Astrofotografia
  • Visite: 92
  • Voto: 4.50 (2 Voti) 
  • 01 Marzo 2020 - 21:59
  • Surf
  • Autore: Robyric74
  • Categoria: Generica
  • Visite: 76
  • Voto: 4.31 (2 Voti) 
  • 09 Agosto 2020 - 11:43

Hot News

Foto del Mese 2019 - Video

E' presente sul canale YouTube Canoniani.it un nuovo video, una raccolta delle immagini selezionate come "foto del mese 2019" Clicca QUI per vederlo   

Agosto 2020 - Foto Del Mese

    Agosto 2020 - Foto Del Mese     Facciamo i complimenti a Robyric74 per il suo scatto eletto 'Picture Of The Month' di Agosto 2020   Vai al fotoalbum      

37° Contest - Luglio/Agosto 2020: Ritratti di Animali

    Trentasettesimo Contest Canoniani.it     "Ritratti di Animali"   Periodo di partecipazione: Apertura: 22 Luglio 2020  Chiusura: 22 Settembre 2020  Proclamazione del vincitore: 30 Settembre 2020    Clicca QUI per avere tutte le informazioni      

Bibliografia

L'immagine infedele

L'immagine infedele

by Claudio Marra

...


La fotocamera

La fotocamera

by Ansel Adams

...



La camera chiara

La camera chiara

by Roland Barthes

...


Visitatori

Modulo utenti online visibile solo dopo aver fatto il login.

Ricordiamo che è possibile mantenere attiva la sessione abilitando ricordami durante il login

Questo sito utilizza i cookie di profilazione propri e di altri siti. Se non si modificano le impostazioni del browser, cliccando su Accetto l'utente approva. Per saperne di piu'

Accetto

I cookie sono piccoli file di testo che i siti visitati inviano al terminale (computer, tablet, smartphone, notebook) dell'utente, dove vengono memorizzati, per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva. Sono usati per eseguire autenticazioni informatiche, monitoraggio di sessioni e memorizzazione di informazioni sui siti (senza l'uso dei cookie "tecnici" alcune operazioni risulterebbero molto complesse o impossibili da eseguire). Ma attraverso i cookie si può anche monitorare la navigazione, raccogliere dati su gusti, abitudini, scelte personali che consentono la ricostruzione di dettagliati profili dei  consumatori.
Questo sito usa i seguenti cookie:

Cookie Tecnici

I cookie tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (cfr. art. 122, comma 1, del Codice).

Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web. Possono essere suddivisi in cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate); cookie analytics, assimilati ai cookie tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso; cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

Per l'installazione di tali cookie non è richiesto il preventivo consenso degli utenti, mentre resta fermo l'obbligo di dare l'informativa ai sensi dell'art. 13 del Codice, che il gestore del sito, qualora utilizzi soltanto tali dispositivi, potrà fornire con le modalità che ritiene più idonee.

Cookie di profilazione

I cookie di profilazione sono volti a creare profili relativi all'utente e vengono utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dallo stesso nell'ambito della navigazione in rete. In ragione della particolare invasività che tali dispositivi possono avere nell'ambito della sfera privata degli utenti, la normativa europea e italiana prevede che l'utente debba essere adeguatamente informato sull'uso degli stessi ed esprimere così il proprio valido consenso.

Ad essi si riferisce l'art. 122 del Codice laddove prevede che "l'archiviazione delle informazioni nell'apparecchio terminale di un contraente o di un utente o l'accesso a informazioni già archiviate sono consentiti unicamente a condizione che il contraente o l'utente abbia espresso il proprio consenso dopo essere stato informato con le modalità semplificate di cui all'articolo 13, comma 3" (art. 122, comma 1, del Codice). In nessun modo Canoniani usa i cookie per ledere la tua privacy.

Canoniani utilizza inoltre gli indirizzi email degli iscritti al solo fine di comunicare le proprie attività e le notizie anche tramite newsletter. Per nessun motivo questi dati verranno ceduti a terzi. Tutti gli utenti hanno la facoltà di annullare la propria iscrizione alla newsletter attraverso il link presente in ogni email inviata o sul sito.
I cookie possono essere eliminati totalmente o parzialmente tramite le specifiche opzioni del browser.

Per approfondire ulteriormente la conoscenza sui cookie: http://it.wikipedia.org/wiki/Cookie.

Ulteriori informazioni sul regolamento e la privacy di Canoniani al seguente indirizzo: http://www.canoniani.it/forum-canoniani/regolamento/3-regolamento-del-sito-e-del-forum.html